Navigazione veloce

Poesia A LISA (20 aprile 2017)

E’ oggi il rintocco di te.
Domani e’ troppo.
I miei sensi sono talvolta
in lontane sintonie
e strapperebbero al cielo di Milano
un bagliore, una dissonanza
in cui Tutto e’.
E in cui domani non sia contemplato.
Che tu la Vita
certamente
la sai ancora
me lo dicono le farfalle all’ improvviso,
la gravitazione Universale
gli atomi che bruciano coscienza
in certi occhi.
Siamo poveri e fatti di pezze anelanti
possiamo impazzire senza l’ odore
di chi amiamo.
Possiamo perdere la bussola e il senso
urlare l’ Impermanenza
raccontarci che sempre ritorna
la Primavera
riempirci di cose di sogni di scuse.
Oppure accordare i sensi piu’ acuti
e sentire e capire ben Oltre
che un Cigno che scivola
nelle dimore d’ acqua
dei suoi Universi
lo fa
certamente lo fa
ma senza rumore.
MK